domenica 2 maggio 2010

Il sapone di Aleppo



Nel fascinoso e caleidoscopico suq di Aleppo molti sono i negozi che vendono, insieme alle spezie più pregiate, il tradizionale sapone all’olio di oliva. Nel corso dei millenni questo prodotto si è diffuso non solo in tutto il Medio Oriente, ma anche nel nord Africa, in Europa, in sud America ed in Giappone. Già le grandi regine del passato come Cleopatra, Nefertiti, Sheba e Zenobia, amavano detergere il proprio corpo con il sapone proveniente dalla città siriana. È un prodotto unico, composto per il 90% da olio d’oliva e per il rimanente 10% da olio di bacche di alloro e viene realizzato artigianalmente secondo il metodo tradizionale. Non tutti i saponi tuttavia vengono prodotti allo stesso modo. La qualità più antica che è la migliore e quindi anche la più costosa, viene fatta stagionare per ben 8 anni; poi ci sono i saponi stagionati solo per 3 anni, consigliati per la detersione del corpo e dei capelli, mentre i saponi più economici, sono lasciati essiccare solo per 3 mesi e sarebbe opportuno usarli solo per le mani. La lavorazione dura quattro mesi, inizia a novembre, dopo il raccolto delle olive, e termina a marzo. L'olio di oliva viene prima cotto molto lentamente per più giorni in un paiolo aggiungendo soda estratta dal sale marino. Alla fine della cottura, quando la pasta è pronta, viene arricchita con olio di bacche di alloro. Dopo la colatura e a raffreddamento, il sapone, ancora verde, viene tagliato manualmente a forma cubica, marchiato con il timbro del produttore e messo a essiccare all'aria. Come riconoscerne la qualità? Quando vengono tagliati a metà i saponi stagionati presentano un bordo marrone e un cuore dall’intensa tonalità verde scuro, mentre i meno stagionati hanno ovunque una colorazione omogenea verde chiaro. Il suo uso regolare non secca la pelle, ma la mantiene morbida ed idratata. Inoltre, l'olio di alloro (l'elemento profumante del sapone di Aleppo) ha virtù toniche e stimolanti. L'assenza di coloranti, di profumi di sintesi e di additivi chimici è la miglior garanzia contro le allergie o altre aggressioni che potrebbe subire la pelle con l'uso di un sapone industriale. Il sapone d'Aleppo, infine, ha una virtù sconosciuta o dimenticata in Occidente, ma conosciuta da tutti in Oriente: è un antitarme dalla grandissima efficacia. E' per questo che gli abitanti di Aleppo ne mettono alcuni panetti negli armadi, in modo da tenere lontane le tarme.

Condividi l' articolo su Facebook

8 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

E' un sapone assolutamente da provare! Ottimo e lascia le mani morbidissime!

najim ha detto...

*_____* ciaooooooo,
hai ragione, è un sapone ottimo "testato" in famiglia!!!!
Najim

mydlo aleppo ha detto...

Ho comprato di recente il sapone di Aleppo avendone sentito parlare bene. E' un prodotto vegetale tipico siriano a base di olio d'oliva e olio di alloro. Ha azione idratante, emoliente, purificante e antisettico. Il costo varia dalla percentuale di olio di alloro presente. Ne ho trovato uno da € 2,5 che contiene: Olea europea oil, laurus nobilis, acqua, sodium chloride, sodium hydroxide.
L'ho preso perchè pur avendo pelle grassa con pori dilatati e qualche punto nero (a 45 anni...) ho la pelle delicata e non sopporto tutti i saponi neppure quelli 100% vegetali tipo marsiglia (la pelle tira). Questo è indicato per pelli secche e aride e consigliato a chi ha la pelle delicata. Ho avuto da subito una buona sensazione a livello epidermico. Unico neo l'odore, e andando avanti con il caldo... Ne esisterebbero anche delle versioni con olio essenziale di limone ecc. ma sono difficili da reperire. Mio marito lo usa entusiasta per radersi è una delle indicazioni di questo sapone.
L'avete mai provato? Sul mio non c'è la percentuale di alloro, ma sul sito dell'azienda lo prevede all'8%, tra l'altro le percentuali più basse sarebbero meglio tollerate.
Ciao

najim ha detto...

ciao...
io lo uso sempre e mi trovo benissimo...ho anch'io la pelle del viso che a contatto dell'acqua "tira", ma questo sapone mi evita il problema...per quanto riguarda l'odore hai ragione...è un pò particolare, ma è anche una sua caratteristica e non è proprio male...
ciao
Najim

Andreia Andu ha detto...

Salve,dove lo trovo questo sapone?e che prezzo ha?

najim ha detto...

Ciao, il sapone di Aleppo lo puoi trovare in alcune erboristerie, farmacie, parafarmacie e in molti supermercati. Il prezzo è variabile e dipende molto dalla qualità, generalmente varia dalle 4 alle 10 euro...

Andreia Andu ha detto...

Grazie x la risposta .e complimente x il blog.

najim ha detto...

Grazie a te!