venerdì 17 aprile 2009

Sahara : l'origine del nome

Leggenda berbera
Quando il buon Dio ritenne fosse giunto il momento di realizzare questa nostra valle di lacrime, radunò tutto il suo staff e buttò giù un badget ben preciso per stabilire come organizzare il mondo. Tra le tante dicisioni prese vi fu quella di ricoprire di una lussureggiante vegetazione tutta l'Africa. Quando vide realizzata l'opera, si rese conto dello sproposito che gli sarebbe costata la manutenzione di un così vasto territorio verde. Fece due conti e si accorse che sarebbe inevitabilmente finito fuori preventivo. chiamò il suo funzionario addetto alle ristrutturazioni (l'aveva scelto tra il personale francese), tracciò un ampio cerchio con il pennarello rosso, in corrispondenza della zona sulla quale intervenire e disse: "Coupe mois ca à ras!" Vale a dire, radimi a zero tutto questo. Ora estrapolando dalla frase l'espressione "ca à ras" (foneticamente Sa-a-ra ) ecco ottenuto, con un pizzico d'immaginazione, il Sahara. Qualcuno potrebbe obiettare che il significato della parola Sahara, ha delle basi un pò meno fantasiose. Vogliamo dire che ha origine da un sostantivo arabo che significa semplicemente terra sterile o morta?. Diciamolo pure, ma che cosa c'è di meglio di una favola per rendere l'incanto e la magia di questi luoghi?

Condividi l' articolo su Facebook

4 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

Ahahaha, hai ragione, rende molto meglio l'idea!!!

najim ha detto...

divertente vero?...chissà che non sia andata davvero così....ahahah!!!!
grazie....ciao!
Najim

Giù ha detto...

Ottima leggenda, moooolto più interessante dell'originale! Ah, se a catechismo m'insegnavano 'ste cose magari ci sarei andata volentieri... :P

najim ha detto...

probabilmente non ci saresti andata più volentieri solo tu, ma tantissimi altri bambini....sono contenta che ti sia piaciuta....
ciao